Dorayaki (con anko fatto in casa) {vegan}

Dorayaki (w/ homemade anko) {vegan} - Marta's Plants

(click here for English version)

Buon lunedì!

Non ho mai guardato Doraemon (né nessun altro anime), quindi ho scoperto i dorayaki molto più tardi, non so bene come e quando. Però sapevo che mi sarebbero piaciuti alla follia. E li ho provati per la prima volta…quando li ho fatti io! Anko incluso. Ma quindi: cosa sono i dorayaki? 2 pancake (tradizionalmente dolcificati col miele ma potete usare un altro dolcificante liquido) con un ripieno di marmellata/pasta di fagioli rossi (azuki). Solitamente la quantità di zucchero richiesto per fare l’anko è spropositato, io ne ho messo molto meno e, per i miei gusti, potrei ridurlo ancora un po’, ma lo zucchero serve anche per la conservazione.

L’anko mi ricorda molto la crema di marroni sia per consistenza che per sapore, ed è quindi BUONISSIMO!

N.B. con queste dosi farete 8 pancake, per 4 dorayaki, ma molto più anko. Secondo me basta per almeno 12 dorayaki (24 pancake). Potete triplicare le dosi per i pancake, preparare tutti i dorayaki, tenerne 3-4 in frigo e surgelare gli altri (singolarmente). Per scongelarli basterà tenerli una notte in frigo. Si mangiano freddi! Oppure, come ho fatto io: ho preparato 4 dorayaki e surgelato l’anko in eccesso, suddividendolo in 2-3 sacchettini da freezer. Dopo qualche giorno ho scongelato un sacchettino e ho cotto altri 8 pancake per fare 4 dorayaki. E così farò con il sacchettino rimanente. A seconda di quanto anko userete per ciascun dorayaki ve ne potrebbe avanzare un po’. È buonissimo anche spalmato sul pane!

Dorayaki (w/ homemade anko) {vegan} - Marta's Plants

DORAYAKI (CON ANKO FATTO IN CASA) {vegan}
di Marta Giaccone

Ricetta
4 dorayaki
pancake: preparazione: 5 min, cottura: 16 min, totale: 21 min
anko: preparazione: 10 min, cottura: 1 ora 25 min, totale: 1 ora 35 min + 18 ore ammollo

 

Dorayaki
1 + ¼ di tazza / 170 gr di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di curcuma
3 cucchiai di miele (o altro dolcificante liquido)
1 tazza / 250 ml di latte vegetale
1 cucchiaio di olio leggero
1 cucchiaio di succo di limone
i semi di ½ baccello di vaniglia
1 tazza circa di anko (marmellata di fagioli azuki) (vedi ricetta sotto)

 

Preparazione

  1. In una ciotola di medie dimensioni setacciate e unite farina, lievito, bicarbonato e curcuma. Mischiate, aggiungete miele, latte, olio, succo di limone e vaniglia. Mescolate molto bene.
  2. Mettete una padella anti aderente dal fondo piatto su fuoco medio; quando sarà molto calda abbassate la fiamma e versate ¼ di tazza di pastella (circa 3 cucchiai pieni). Dopo circa 1 minuto, quando inizieranno ad apparire varie bollicine sulla superficie, girate i pancake con una spatola e fateli cuocere ancora per un altro minuto. Ripetete con tutto l’impasto. Impilateli su un piatto per mantenerli caldi. Dovreste ottenere 8 pancake.
  3. Spalmate 2-3 cucchiai di anko su 4 pancake e copriteli con gli altri 4.
  4. Personalmente trovo che i dorayaki siano molto più buoni freddi di frigo, così si sente maggiormente il sapore dell’anko. Avvolgete ciascun dorayaki bello stretto con la plastica trasparente e fateli riposare in frigo per almeno 1 ora. In questo modo si manterranno anche umidi.
  5. I dorayaki si conservano così in frigo per qualche giorno. Non c’è bisogno di riscaldarli.

Dorayaki (w/ homemade anko) {vegan} - Marta's Plants

Anko (marmellata di fagioli azuki)
200 gr di fagioli azuki secchi
150 gr di zucchero (anche integrale)
1 cucchiaino scarso di sale

 

Preparazione

  1. Lasciate i fagioli in ammollo per almeno 18 ore (è importante). Sciacquateli e scolateli.
  2. Trasferiteli in una pentola, copriteli di acqua (a filo va bene), portate al bollore, quindi spegnete la fiamma, scolateli e rimetteteli nella pentola. Ripetete per altre 2 volte per un totale di 3. Questo aiuta a eliminare un po’ di amarezza.
  3. Rimettete i fagioli nella pentola, aggiungete abbastanza acqua in modo tale che li ricopra di circa 5 cm, portate al bollore, abbassate la fiamma, coprite e lasciate sobbollire per circa 1 hr-1 hr 15 min, fino a quando i fagioli saranno completamente cotti e sfatti. Ogni tanto controllate che l’acqua non evapori del tutto; in caso aggiungetene altra poca alla volta. Personalmente non ne ho avuto bisogno.
  4. Scolateli tenendo da parte l’acqua di cottura. Rimettete i fagioli nella pentola vuota e frullateli con un minipimer (o versateli in un frullatore). Aggiungete quanta acqua di cottura vi serve per ottenere una consistenza cremosa.
  5. Rimettete la pentola su fuoco medio-basso. Fate ridurre il composto fino a quando non potrete tracciare una linea sul fondo della pentola (vedi foto).
  6. L’anko è pronto! Prima di utilizzarlo trasferitelo in un contenitore largo, lasciatelo raffreddare un po’, copritelo, trasferitelo in frigo e fatelo raffreddare completamente. L’anko si conserva in frigo per una durata che dipende dalla quantità di zucchero utilizzata. Il mio è durato perfettamente per una settimana, dopodiché ho surgelato gli avanzi.

Dorayaki (w/ homemade anko) {vegan} - Marta's Plants



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *